Senegal: la sperimentazione di un’altra Africa – 10.03.2016

“C’è Mondo fuor di queste mura”

Ritorna la rassegna di racconti e immagini di viaggio…

Il racconto per immagini di Vania Fedato vuole precisare che per “altra” si intende altra da ciò che fluttua come verità nel nostro immaginario creato artificiosamente dalle informazioni distorte e fuorvianti che tutti i giorni (oggi all’ennesima potenza) arrivano attraverso i media a sfiorare la nostra conoscenza.

Sarà anche un incontro ‘sulla via dei ritmi del cuore’ per associare il viaggio all’espressione artistico-musicale, che come ormai è assodato, è il linguaggio d’incontro che più fa percepire ciò che di altro l’Africa (in questo caso il Senegal) ha da comunicare di se stessa!

 

Vania Fedato assieme a 9 amici senegalesi ha fondato a Dakar nel 2002 l’associazione culturale Saku Gi Music Rekk che opera in diverse comunità del territorio senegalese. Le attività dell’associazione riguardano la valorizzazione dell’arte e della cultura, la promozione di viaggi di turismo responsabile e attività economiche legate al commercio equo e solidale internazionali. Nel villaggio di Palmarin, situato nella rigogliosa natura del Parco Nazionale del delta del Sine Saloum, organizza stage e corsi di danza tradizionale, musica (Kora, Balafon, Djembé, Xin e percussioni in generale), avendo costituito, tra i suoi progetti e grazie alla natura del suoi membri, un gruppo musicale chiamato ‘L’Orchestra Baye Fall’. Nel 2010 ha svolto per conto del WWF un progetto a sostegno alle comunità di pescatori del Delta del Sine Saloum per la conservazione dell’ambiente del delta. I viaggi di turismo responsabile sono promossi ed organizzati in collaborazione con Planet Viaggi Responsabili fin dal 2002.

Ore 20.45

presso Sala Civica Savoldo
Via Cristoforo Colombo, 26 (di fronte a Villa Balladoro)
Povegliano Veronese (VR)

INGRESSO LIBERO
Vi aspettiamo

Maurizio, Paolo, Sandro e Vittorio

Volantino_rassegna 2016