Ecco alcune informazioni sui viaggiatori che hanno portato le loro immagini e raccontato le loro storie alle nostre rassegne di viaggio: biografie, commenti, immagini, link…

 

STEFANO MAURIZIO VENTURINI

foto Stefano VentriniVive a Verona. Da anni cura le rassegne d’immagini e turismo responsabile per il circolo “Fagiani nel Mondo”, è da sempre un appassionato viaggiatore, per lui il viaggio è un mezzo per conoscere e per conoscersi, vivere relazioni ed esperienze non consuete…
Incapace di separarsi dalla sua macchina fotografica durante i viaggi, dal 2003 è socio del Circolo Fotografico Veronese.

Luoghi visitati: Italia, buona parte d’Europa, Marocco, Turchia, Nepal, India (alcune regioni), Thailandia, Indonesia, Messico, Tibet, Giordania, New York

CONTATTI cell. 340.98.10.556 – tel. 045.955.729 – e-mail stefanoventuruini2000@yahoo.it

 

CINZIA BASSANI

foto Cinzia BassaniNata a Loano (Savona) 10 ott. 1971. Documentarista e fotografa freelance. Dopo la laurea con dignità di stampa in Scienze Politiche, frequenta il corso di “Teoria e Tecnica dell’Immagine” dell’Università degli Studi di Genova e poi si diploma filmaker presso la Scuola d’arte Cinematografica di Genova. Partecipa a vari corsi internazionali per documentaristi europei e a workshop di fotografia con Tondini (Focus Team) e con i migliori fotografi del National Geographic: Yamashita, Maisel, Harvey.

I suoi doc partecipano a festival nazionali e internazionali: Oltre il ponte della vita. La storia di Ugo è segnalato al concorso Cappelletta d’oro di Alassio per l’impegno e l’interesse dell’opera. Voci d’acqua è segnalato per le capacità inventive e la tecnica cinematografica al festival di Peagna. Noi Intha dei giardini fluttuanti ha ottenuto una menzione speciale al Genova Film Festival nel 2002 mentre Birmania dove Dio è Luce e Sognando il Tibet sono arrivati secondi in due diverse edizioni (2001 e 2004) del Premio Chatwin di La Spezia dove poi, con Noi Intha dei giardini fluttuanti, vince il primo premio nel 2002.

Nel 2006 il documentario Mopin. Nella leggenda la tradizione di un popolo si classifica terzo, mentre nel 2007 A Sonagachi, dove il sesso non è amore è secondo al Premio Chatwin.Alcuni di essi sono stati inoltre venduti in esclusiva alle reti RAI e SKY/MarcoPolo Tv. Ha collaborato alla realizzazione di due puntate di un programma su RAI2, ha venduto immagini a Disney Channel.Tutti i documentari sono scritti, realizzati e montati da lei.

Scrive e pubblica reportage di viaggio su riviste italiane specializzate e cataloghi di viaggio e collabora anche con riviste on line. Realizza inoltre servizi fotografici per comuni, enti ed associazioni liguri. Viaggiatrice instancabile lontana dalle solite rotte turistiche, considera il viaggio una ricerca di vita e fonte di conoscenza. Gli incontri importanti della sua vita sono stati con Madre Teresa di Calcutta e il Dalai Lama: il documentario è quindi per lei lo strumento migliore ed immediato per dar voce a chi non l’ha. Da alcuni anni è docente UNITRE in varie sedi liguri. Per ora vive a Loano dove scrive documentari da presentare a produttori e TV.

Nel 2007 pubblica “Anime in Cammino” il suo primo libro fotografico con l’editore De Ferrari di Genova. Il libro, recensito su magazine, quotidiani italiani e stranieri, siti e riviste on line, è presentato in varie città italiane e alla “Biennale del libro di viaggio”. Vince il “Premio copertine 2007” . L’omonima mostra itinerante, è esposta con successo a Savona, nel Palazzo della Provincia, ad Erba durante “Immagimondo”.

Tra i suoi documentari:

“In cammino per ascoltare la voce di un fiume. L’Orinoco e il suo delta” (14’/2001) – “Oltre il ponte della vita. La storia di Ugo”(14’/2001) – “Voci d’acqua” (3’/2001) – “Birmania dove Dio è Luce” (8’/2001) – “Il Delta dell’Orinoco” (10’/2001) – “Birmania” (10’/2002) – “Noi Intha dei giardini fluttuanti” (9’/2002) – “In cammino per il Timkat” (10’/2003) – “Alla festa del raccolto” (11’/2003) – “Noi, i Turchini” (17’/2003) – “Oltre il Mito” (22’/2004) – “Sognando il Tibet” (13’/2004) – “Kolkata” (19’/2004) – “Terra magica d’Etiopia” (50’/2005) – “Mario Sciallino.L’uomo e le sue barche” (21’/2005) – “MOPIN. Nella leggenda, la tradizione di un popolo” (26’/2006) – “MALAYSIA. Il Paese dai mille volti” (18’/2006) – “HOLLA MOHALLA. Festa dei guerrieri Sikh” (25’/2007) – “Essenza di Anime in Cammino” (10’/2007) – “Uni3” (19’/2007) – “A Sonagachi, dove il sesso non è amore” (13’e 23’/2007)

http://www.armoniabenessere.it/articoli/ho_pianto.html

 

GIANNI BASSO

foto Gianni Basso“Appassionato lettore e viaggiatore, da un occasionale acquisto di un antico oggetto mongolo abbellito da “corallo mediterraneo” (corallium rubrum), ho avuto l’illuminazione e la passione di finalizzare le mie letture, studi e viaggi, alla scoperta delle antiche Vie Commerciali dell’Asia. Dopo le difficoltà iniziali di reperire bibliografie relative, sono riuscito a trovare testi e documenti straordinari che mi hanno aperto un mondo fantastico ma vero e che ho utilizzato per documentare dal punto di vista storico, una mostra di miei oggetti che si è tenuta in un museo della città. L’Iran, in questa ricerca che è tutt’ora in atto , è emerso e non poteva essere altrimenti, come passaggio obbligato, fondamentale. Dall’antichità fino agli inizi del 1900, l’Iran ha costituito la cerniera tra l’Oriente di Cina, Tibet, Mongolia, Indocina e arcipelago Indonesiano ed il Mediterraneo prima greco, poi romano, poi bizantino, poi veneziano.”

 

CATERINA BORGATO

foto Caterina BorgatoNon sono brava a presentarmi… così mi ha descritta un amico che sa come lavoro e chi sono. ”Animo inquieto, nemmeno le morbide foschie della Riviera del Brenta e l’esplosione dei colori quando il sole accarezza il fiume e i giardini della sua casa sanno regalare a Caterina la voglia di fermarsi. Viaggiatrice per irrefrenabile impulso, con quella irrequietezza che nasce dalla voglia di fare, di sperimentare, di capire, abbandona la quiete della sua casa ogni volta che può. Per viaggiare da sola (a volte ama i tempi luoghi e il camminare silenzioso) o per regalare agli altri la sua conoscenza dei luoghi e dei popoli.

Sono passati moltissimi anni da quando ancora piccolina girava il mondo sotto l’occhio vigile della mamma. Destino familiare, “vizio” di famiglia? Forse… di certo da allora non ha mai rallentato la corsa, non le è mai venuta meno la voglia di attraversare il mondo con mente aperta e indescrivibile curiosità.

Bizzarro e curioso animo di viaggiatrice, dotata di quella forza e di quei carisma che nascono dall’esperienza e dalla conoscenza, quando accompagna Caterina diventano attenta a soddisfare tutte le curiosità dei viaggiatori che a lei si affidano e che ripaga facendo loro scoprire non soltanto luoghi, ma soprattutto emozioni”. Quel mondo fatto di paesaggi grandiosi, di tramonti che tingono l’anima ancor prima che il cielo; fatto di uomini da incontrare e capire, fatto di culture profonde da conoscere e da confrontare, di usanze lontane, di arte preziosa: un mondo “vivo” che sa spalancare le sue porte e i suoi segreti a chi sa leggerli.

 

GIUSEPPE BOSIO

Vive a Bassano del Grappa dividendo il suo tempo fra innumerevoli attività sportive e culturali. Lasciato alle spalle il ruolo di dirigente industriale, con la stessa perizia dedicata al lavoro ha iniziato a organizzare questo viaggio a coronamento di un’idea che perseguiva da tempo. Viaggiatore da sempre, è stato anche accompagnatore di gruppi e un po’ in tutto il mondo: di lui si dice che sia più facile trovarlo in un aeroporto o in cima ad una montagna piuttosto che a casa. Socio CAI presso la sezione di Bassano del Grappa, appassionato di montagna, ha effettuato numerosi trekking in Himalaya e in Sud America nelle Ande, ha scalato i vulcani Popocatepetl, ed Ixtaciuatl in Messico. Con gli sci ai piedi ha raggiunto moltissime cime delle Alpi (dalle Dolomiti alle Alpi Occidentali), il monte Ararat e le principali cime dell’ Atlante in Marocco.

Ha effettuato parecchi viaggi nelle Americhe: Stati Uniti, Messico, Guatemala, Bolivia, Perù… In Africa ha visitato: Ruanda, Kenia, Tanzania, Namibia, Mali, tutti i paesi del Nord Africa ed ha attraversato il deserto del Sahara. In Asia ha attraversato India, Indonesia, Tibet, Cina, Pakistan, Nuova Guinea, Borneo.

Amante della vela ha navigato per parecchi mesi lungo le coste della ex Iugoslavia. Appassionato di fotografia dispone di un ricco archivio di immagini raccolte durante i viaggi. Ricerca nei suoi viaggi il contatto con la gente ed è affascinato dalle culture degli altri popoli in particolar modo del mondo orientale.

Per contattare l’autore: g.bosio@tiscali.it

 

FILIPPO MARIA BUZZETTI

foto Filippo Maria BuzzettiÈ nato ad Arzignano (VI) il 17 Novembre 1974. Dopo la laurea in Scienze Naturali presso l’Università di Padova ha usufruito di alcune borse di studio e nel 2006 ha conseguito il dottorato in Protezione delle Colture.

Il desiderio di scoprire gli insetti e esplorare gli ambienti in cui vivono, lo ha portato a viaggiare in Ecuador, Georgia, Thailandia, Myanmar, Angola e Messico, mentre in Italia ha collaborato con parchi Nazionali, Università e Musei, diventando entomologo free lance.

Attualmente collabora con l’Università Autonoma di Città del Messico e l’Istituto Tecnologico de Ciudad Victoria (Tamaulipas, Messico) svolgendo ricerche su Ortotteri (cavallette) e Gerromorfi (cimici d’acqua) nell’ambito di progetti della WBA-World Biodiversity Association.

Alla rassegna “Impressioni di viaggio” ha presentato “MESSICO SETTENTRIONALE: attraverso i deserti… e non solo”

www.biodiversityassociation.org

 

VITTORIO CARTA

foto Vittorio CartaDa anni, con la sua agenzia di viaggio Planet Viaggi e nell’Associazione Italiana Turismo Responsabile (AITR), promuove un turismo responsabile e sostenibile. Ha collaborato per anni con il MLAL. Esperto viaggiatore, ha aperto negli anni numerosi itinerari che fondono i piaceri del viaggiare con l’esigenza di uno stretto contatto con le realtà umane dei paesi visitati, la conoscenza delle culture, dei valori e dei bisogni delle popolazioni, coniugandoli con la solidarietà.

Alla rassegna “C’è Mondo fuor di queste mura” ha presentato “PERU’: ALTA AMAZZONIA: la zona sacra di Cumpanamà”, viaggio nelle terre dei Shawi (foresta Amazzonica peruviana), risalendo il fiume Paranapura (bacino del Rio del Amazzoni), fino all’area sacra del petroglifico di Cumpanamà.

www.planetviaggi.it

 

 

SIMONE CHIEREGATO

foto Simone ChieregatoNasce nella provincia di Venezia nel 1970 e incomincia a viaggiare appena diciottenne, quando chiede un anticipo nella prestazione del servizio di leva in una unità navale della Marina Militare. Da quel giorno non si è più fermato. Intuendo presto, però, che la gerarchia militare non si addiceva alla propria indole poco incline alla disciplina, a 19 anni, dopo avere ottenuto la prima di tutte le patenti superiori che in seguito conseguirà, scende dalla nave per salire su un camion. È l’esperienza di camionista internazionale attraverso l’Europa dell’Est, durata 11 anni, che gli formerà le basi per viaggiare in maniera autentica. La passione della moto, invece, non lo abbandonerà mai dall’età di 16 anni.

In maniera assolutamente indipendente e senza appoggi logistici, ha visitato quasi 40 paesi in tre diversi continenti, sempre a cavallo della sua due ruote. Ha viaggiato in Africa, in tutta Europa fino agli estremi fiordi dell’Islanda, in Medio Oriente, in Iran attraversando il deserto del Beluchistahn, in Asia Centrale e nelle ex Repubbliche Sovietiche. Tra le sue più recenti imprese solitarie annovera un viaggio di 3 mesi in Mongolia, percorrendo la Siberia da Ovest ad Est, il Deserto del Gobi, la Steppa del Kuban, nella penisola del Caucaso, attraverso Cecenia e Daghestahn. Sempre in solitaria compie il periplo del Mare Mediterraneo toccando i 17 paesi che vi si affacciano, attraversando i campi minati della Croazia, il Deserto del Sinai, rimanendo ospite dei guerriglieri Hezbollah in Libano per alcuni giorni.

Con la passione del viaggio scopre quella per la fotografia, che da allora è diventata parte integrante e inscindibile dei suoi reportages di viaggio. Dal 2006 ha iniziato una proficua collaborazione con il mondo della scuola, dove, al fianco di insegnanti aperti alla pluralità delle culture, propone le proprie foto, raccontando con passione e competenza i paesi, la natura, l’arte, le civiltà e gli uomini incontrati, frutto di esperienze concrete che motivano alla curiosità e alla conoscenza della realtà, passata e presente. È autore delle foto del calendario istituzionale 2008 e 2009 di un’importante azienda, leader nel settore dell’edilizia. Dal 2007 ha iniziato una collaborazione come guida e Tour Leader con qualificate agenzie, specializzate nel settore dei viaggi avventura e viaggi responsabili.

Alla rassegna 2009 “C’è Mondo fuor da queste mura”, Simone Chieregato ha presentato il suo viaggio in moto “Mongolia: sulle tracce di Gengis Kahn”. Andata e ritorno ha precorso 30.000 Km da Venezia a Ulaanbaatar. Un viaggio di 3 mesi, percorrendo la Siberia da Ovest ad Est, il Deserto del Gobi, la Steppa del Kuban, nella penisola del Caucaso, attraverso Cecenia e Daghestahn.

www.simonechieregato.com

 

 

MADDALENA FORTUNATI

foto Maddalena FortunatiVive e lavora a Mantova dove insegna yoga da molti anni. Frequenta per passione e per studio l’area Himalayana dagli anni ottanta, collabora a progetti di sviluppo di Ong italiane, locali e per Medici del Mondo. Ha seguito gli insegnamenti di Maestri che si sono formati nell’area dell’Himachal Pradesh in India.

Ha soggiornato in Nepal per un periodo di quasi 15 anni dove si è occupata di fotografia e di cartografia relative ai percorsi d’ alta quota. Ha trascorso un anno in Bhutan lavorando a una ricerca sulle erbe medicinali d’alta montagna presso l’Indigenous Hospital di Thimphu.

È presidente dell’Associazione Amici del Bhutan – Italia che promuove progetti in Bhutan e mantiene i contatti con l’Ambasciata del Bhutan presso le Nazioni Unite di Ginevra.

Visita il sito Amici del Bhutan

 

MARTI & MIANO – Martina Gambirasi e Massimiliano Muratore

foto Marti & MianoÈ una giovane coppia di subacquei genovesi di 35 e 38 anni, sposati dal 2000, data in cui è anche iniziata la loro grande avventura in giro per il mondo!

Hanno esplorato moltissimi paesi e i loro annessi fondali come ad esempio una piccola parte della vastissima Australia (Queensland); una porzione di Brasile (Cearà), senza però tralasciare l’isola di Fernando de Noronha; la Costa Rica in lungo, da un mare all’altro; il Mar Rosso (Egitto, Arabia Saudita e Sudan) numerose volte; le splendide isole Indonesiane di Sulawesi, Bali, Flores e lo spettacolare Parco Marino di Komodo e Rinca, l’incontaminata e lontana Irian Jaya cioè la Papua Indonesiana e il paradisiaco arcipelago di Raja Ampat; alcune isole delle Filippine e cioè la sorprendente penisola di Moalboal sull’isola di Cebu, la minuscola e superlativa isola di Balicasag al largo di Bohol, la fantastica Apo Island e Dumaguete sull’isola di Negros; la piccolissima Asdu alle Maldive; la meravigliosa Malesia peninsulare ed il Borneo; otto isole d’incomparabile bellezza appartenenti alla Polinesia Francese (Tahiti, Moorea, Huahine, Raiatea, Tahaa, BoraBora, Rangiroa, Tikehau); quasi tutta la Tailandia e naturalmente una buona parte del meraviglioso Mare Nostrum!

Muta, pinne, maschera e ovviamente macchina fotografica: sono questi i bagagli con cui partono alla volta dei loro viaggi. Una passione famigliare sopita per alcuni anni ma che, per quei casi strani della vita, torna a rivivere inaspettatamente. In sintesi è questa la storia di Martina, cresciuta in un ambiente di subacquei, e tornata alle immersioni solo dopo l’incontro con il marito Massimiliano.

Hanno creato un sito (www.scubacqueando.com) ricco di informazioni e foto sul mare e sull’attività subacquea, che si apre con alcuni citazioni… una di queste recita:

“Ah, io non chiederei di essere un gabbiano, né un delfino;
mi accontenterei di essere uno scorfano, ch’è il pesce più brutto del mare,
pur di ritrovarmi laggiù, a scherzare in quell’acqua.”
(da L’isola di Arturo di Elsa Morante)

 

SILVANO MOTTO

foto Silvano MottoIngegnere elettronico per professione, è attivo da molti anni nella cooperazione internazionale. Collabora con l’associazione COSPE di Firenze.

Alla rassegna 2011 “C’è Mondo fuor da queste mura” ha presentato “Angola: fra Welwicias e Imbondeiros lungo la strada delle contraddizioni”. Due piante che riassumono bene la situazione dell’Angola: il Baobab, enorme albero che sovrasta la savana e la Velvicia Mirabilis, pianta del deserto che cresce prostrata mostrando la forza della vita in condizioni impossibili, così come il 90% degli Angolani che sopravvivono di stenti ai ricchi, i Baobab del paese. L’80% della popolazione che vive nelle città e una natura bellissima, variegata e incontaminata intorno ai centri urbani. Un Paese grande 4 volte l’Italia con meno di 15 milioni di abitanti. La nostra avventura comincia nel traffico caotico di Luanda, ma le comunità tradizionali e gli ecosistemi che abbiamo incontrato hanno ripagato con gli interessi tutte le difficoltà dei centri urbani.

http://www.cospe.it

Progetti in Angola del COSPE

 

 

PROSPER NKENFACK

foto PROSPER NKENFACKCamerunense, studente in Italia di Management Turistico e Commercio Internazionale, da anni è conduttore di Afriradio, dove presenta due trasmissioni: Afritour e Tam Tam. TAM TAM è il programma di annunci di Afriradio. Uno spazio per dare voce alle ambasciate africane in Italia e in Europa, alle associazioni africane che operano in Italia e alle singole persone. Eventi, incontri, informazioni di servizio e annunci personali… tutto in TAM TAM: il tamburo per comunicare.

Alla rassegna “Impressioni di viaggio” ha presentato “Camerun: il caleidoscopio e la sintesi del continente nero.”

www.afriradio.it

 

 

PAOLO ROSSIGNOLI

foto Paolo RossignoliFotoreporter ed editore specializzato in tematiche cubane, vive e lavora a Verona, dove dirige le Edizioni Achab. Come accompagnatore ATR e per cooperazione internazionale, conta ormai una trentina di viaggi nell’isola di Cuba.

Per la rassegna “C’è Mondo fuor da queste mura” ha presentato nel 2008 “Il popolo Saharawi tra Algeria ed ex Sahara Spagnolo”, nel 2010 “Sri Lanka, incursioni nell’isola risplendente” e nel 2011 “Cuba, non solo mare”. Un vagabondare tra storia, cultura e natura.

 

LAURA SEBASTIO

foto Laura SebastioLaureata in filosofia, appassionata di fotografia e viaggiatrice fai-da-te, quando può. Ha viaggiato in India, Perù, Giordania, Turchia, Giappone, con lo sguardo rivolto alla gente, alla strada, all’estetica del sacro e della vita.

Alla rassegna “Cè Mondo fuor da queste mura” ha presentato “Giappone, il fascino e lo straniamento”. Il viaggio parte dalla ultramoderna e affollata Tokyo e prosegue nel vuoto estatico dei templi di Kyoto, nella pace delle stradine di Nara e nella solennità dei templi buddisti e del magnifico cimitero di Koya-san. Il tutto accompagnato dalla vitale onnipresenza dei ciliegi in fiore, dal rilassante conforto dei bagni termali caldi e da una appagante rinuncia alla comprensione…

 

NICOLA TIGNONSINI

foto Nicola TignonsiniNasce a Brescia il 4 Agosto 1966,  vive e lavora a Lissone (MI). Fotografo e viaggiatore indipendente, osservatore appassionato, ha cercato di scoprire le realtà di paesi lontani mantenendo debita distanza dai circuiti organizzati e dalle strutture del turismo di massa. Matrice comune delle sue esperienze è la ricerca di un contatto “responsabile” con la cultura locale e le sue molteplici espressioni. Ha viaggiato in molti paesi del continente asiatico, in Europa, Stati Uniti, Australia, Patagonia, Peru, Bolivia, Botswana. Ha pubblicato “In Tibet, un viaggio” e ha collaborato con le riviste Marco Polo, Oltrefrontiera, Spazio Viaggi. Nel dicembre 2006 ha realizzato “Angeli della Foresta”, un reportage fotografico sugli orangutan indonesiani, edito da FBE Edizioni.

Contatto: Lissone (MI), via Majorana 25 – tel. 039 2457219.