Campagna Mater-Bi

PIÙ FESTE SOSTENIBILI, MENO IMPATTO AMBIENTALE

foto Mater-bi marchio

Il circolo Fagiani nel Mondo ha promosso, appoggiato da Legambiente, WWF, Italia Nostra, Il Carpino, gli Amici della bicicletta, LIPU e Naturalmente Verona, l’iniziativa “Più feste sostenibili, meno impatto ambientale”, con cui si chiede, attraverso una petizione popolare, a tutti i sindaci dei comuni veronesi di vietare l’uso di stoviglie di plastica usa e getta e non biodegradabili, sostituibili con quelle lavabili o con quelle in mater-bi ed altri materiali compostabili, e di favorire inoltre, con incentivi o sconti sulle tariffe, tutte quelle modalità che permettano un risparmio di materia ed energia, una riduzione dei rifiuti e un minor impatto ambientale.

 

Petizione popolare – Comunicato stampa del 27.01.2010.pdf

COMUNI CHE HANNO ADERITO  -  S. Martino Buon Albergo

 

MATERIALI BIODEGRADABILI E COMPOSTABILI

foto Mater-bi piatti

COS’E’ IL MATER-BI

Biodegradabile e Compostabile per natura.

Dal Mais al Mater-Bi: il nuovo biopolimero ricavato da materie prime rinnovabili. Il Mater-Bi si presenta in forma di granulo e può essere lavorato secondo le più comuni tecnologie di trasformazione, per produrre prodotti bioplastici dalle caratteristiche equivalenti alle plastiche tradizionali ma perfettamente Biodegradabili e Compostabili. I prodotti in Mater-Bi dopo l’uso si biodegradano mediamente nel tempo di un ciclo di compostaggio.

Versatile come la plastica.

Infiniti gli utilizzi, diversi i campi di applicazione: dall’agricoltura all’industria; dall’imballaggio all’usa e getta, ai giocattoli, agli accessori di vario genere e tipologia, ai biofiller.

Dalla ricerca più innovativa.

L’amido è presente in natura in forma cristallina con molecole lineari (amilosio) e ramificate (amilopectina). Partendo dalla rottura della struttura originaria dell’amido (destrutturazione), i ricercatori sono riusciti a ricreare un nuovo ordine sovramolecolare attraverso la formazione di complessi tra l’amilosio e molecole naturali o di sintesi. Questi complessi creano un nuovo ordine cristallino aumentando la resistenza all’acqua e cambiando le proprietà meccaniche dell’amido originale, senza modificarne la struttura chimica e potendone graduare le caratteristiche.

MATER-BI: caratteristiche ambientali uniche…

Il Mater-Bi è davvero la realizzazione di un sogno. Un materiale al servizio dello sviluppo sostenibile, capace di coniugare esigenze ambientali con quelle di Agricoltura e Industria. La bioplastica la risposta concreta alla domanda di prodotti di largo consumo a basso impatto ambientale. Nasce da risorse rinnovabili di origine agricola, diminuisce le emissioni di gas ad effetto serra, riduce il consumo di energia e di risorse non rinnovabili e completa un circolo virtuoso: le materie prime di origine agricola tornano alla terra attraverso processi di biodegradazione o compostaggio, senza rilascio di sostanze inquinanti.

…e certificate…

All’interno di un quadro normativo estremamente chiaro e rigoroso sulle tematiche ambientali, (norma EN 13432) Novamont e il Mater-Bi rappresentano casi esemplari: per le certificazioni conseguite, gli strumenti di analisi e controllo adottati, il ruolo guida assunto all’interno di innumerevoli iniziative nazionali e sovranazionali, allo scopo di chiarire e definire sempre più le politiche più idonee alla salvaguardia ambientale.

Caratteristiche

Il Mater-Bi deriva da materie prime rinnovabili di origine agricola e provenienti da amido non geneticamente modificato. Il materiale è disponibile in forma di granuli, con diverse formulazioni e\o gradi.  Nella produzione di tutti i gradi di Mater-Bi non vengono utilizzati “ftalati”, ossia esteri dell’acido orto-ftalico, nè come additivi nè come ingredienti.

 

COS’E’ IL PLA

foto Mater-bi PLA bicchiere

Il PLA è un biopolimero derivante dall’amido di mais (ma ottenuto con un procedimento differente dal Mater-Bi), completamente biodegradabile e compostabile secondo norma EN13432. Resiste ad una temperatura massima di 55°C. E’ perfettamente trasparente e viene utilizzato per la produzione di bicchieri con caratteristiche estetiche e meccaniche simili al polistirolo ma, data la sua scarsa resistenza alle alte temperature, adatti solo a bevande fredde.

 

COS’E’ LA POLPA DI CELLULOSA

La polpa di cellulosa è un composto di origine vegetale realizzata con fibre vergini di scarto dalla lavorazione della canna da zucchero e del bamboo ed è quindi biodegradabile e compostabile al 100% secondo norma EN13432. Alcuni prodotti realizzati in polpa di cellulosa (es. stoviglie usa e getta quali piatti, bicchieri,) sono stati resi impermeabili, anche accoppiandoli con il Mater-Bi™ e possono quindi contenere cibi e liquidi, sono resistenti al calore (temperatura massima di 200°c) e possono essere utilizzati anche in forno tradizionale e microonde. La polpa di cellulosa è quindi un composto ecologico, perchè deriva da materiale vegetale, perchè si biodegrada completamente, e perchè per la sua realizzazione vengono utilizzati gli scarti di produzione che altrimenti andrebbero al macero.

Per chi desidera organizzare una festa con criteri ecologici…

Feste, sagre e mense – Come renderle ecologiche con gli acquisti verdi

 

Rivenditori Stoviglie Biodegradabili

  • BRIO S.P.A – via Sommacampagna, 63 (c/o Centro Alimentare) – 37137 – Verona – tel. 045.86.22.904-0-112
  • ISAP – Lungadige Attiraglio, 67 – Parona (VR) – 045.8394444
  • SCATOLIFICIO DEL GARDA – Via Mantovana, 20– Pastrengo (VR) – 045.7170031